Programmazione didattica 2020/21: A spasso nel tempo

Programmazione didattica 2020/21: A spasso nel tempo

PREMESSA

Il progetto di quest’anno nasce dall’ esigenza di proseguire il percorso intrapreso l’ anno precedente  e interrotto a metà dal Corona virus. La necessità di non concludere  il viaggio risponde  al desiderio e  agli interessi dei bambini di ultimare ogni sfaccettatura dell’ argomento e alla loro curiosità  sul nostro passato e sulle varie specie di dinosauri fino alla loro estinzione.

Accompagnati da un personaggio mediatore “ Dino” e sfruttando la fantasia dei bambini effettueremo un fantastico viaggio nel tempo, che ci consentirà di strutturare le attività in modo tale da avvicinare il bambino al senso della storia, toccando trasversalmente tutti i campi d’esperienza.

Si prediligerà la forma ludica e laboratoriale delle attività per imparare la storia rivivendola; anche gli spazi della scuola si trasformeranno in maniera tale che apprendere diventi un gioco e che i bambini imparino facendo.

Il nostro percorso si inoltrerà tra le varie specie di dinosauri fino alla loro estinzione e si concluderà con i fossili. Il progetto darà ancora una volta possibilità al bambino di essere protagonista della sua educazione e di sviluppare il suo senso scientifico attraverso la ricerca-azione.

 

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO: 

  • Ascoltare, capire, intervenire adeguatamente;
  • Formulare ipotesi;
  • Arricchire il proprio vocabolario con nuovi termini;
  • Riorganizzare le fasi di una storia (5 anni);
  • Riconoscere analogie e differenze;
  • Classificare un insieme di oggetti (4,5 anni);
  • Manipolare e trasformare materiali esplorando diverse forme espressive (3,4,5 anni);
  • Memorizzare e mimare vissuti musicali;
  • Sviluppare l’immaginazione e la fantasia;
  • Collaborare in situazioni di gioco libero e strutturato;
  • Strutturare semplici frasi (3 anni);
  • Verbalizzare elementi di una storia;
  • Osservare ed individuare gli aspetti caratteristici dei dinosauri e del loro ambiente;
  • Individuare l’importanza e le funzioni di alcune particolari loro caratteristiche anatomiche (4,5 anni);
  • Condurre il bambino a costruire praticamente questo mondo con creatività e fantasia tramite l’uso di materiali e tecniche, tipici della sua quotidianità.

 

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE:

 IL SE’ E L’ALTRO

  • Il bambino sviluppa il senso dell’identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato.
  • Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini, si rende conto che esistono punti di vista diversi e sa tenerne conto.
  • Ascolta gli altri e dà spiegazioni del proprio comportamento e del proprio punto di vista.
  • Dialoga, discute e progetta confrontando ipotesi e procedure, gioca e lavora in modo costruttivo e creativo con gli altri bambini.
  • Comprende chi è fonte di autorità e di responsabilità nei diversi contesti, sa seguire regole di comportamento e assumersi responsabilità.

 

IL CORPO IN MOVIMENTO

  • Il bambino raggiunge una buona autonomia personale nell’alimentarsi e nel vestirsi, riconosce i segnali del corpo, sa che cosa fa bene e che cosa fa male, conosce il proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e consegue pratiche corrette di cura di sé, di igiene e di sana alimentazione.
  • Prova piacere nel movimento e in diverse forme di attività e di destrezza quali correre, stare in equilibrio, coordinarsi in altri giochi individuali e di gruppo che richiedono l’uso di attrezzi e il rispetto di regole, all’interno della scuola e all’aperto.
  • Controlla la forza del corpo, valuta il rischio, si coordina con gli altri.
  • Esercita le potenzialità sensoriali, conoscitive, relazionali, ritmiche ed espressive del corpo.
  • Conosce le diverse parti del corpo e rappresenta il corpo in stasi e in movimento.

 

IMMAGINI,SUONI E COLORI

  • Comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente. Inventa storie e si esprime attraverso diverse forme di rappresentazione e drammatizzazione. Si esprime attraverso il disegno, la pittura e altre attività manipolative e sa utilizzare diverse tecniche espressive.
  • Esplora i materiali che ha a disposizione e li utilizza con creatività.
  • Formula piani di azione, individualmente e in gruppo, e sceglie con cura materiali e strumenti in relazione al progetto da realizzare.
  • È preciso, sa rimanere concentrato, si appassiona e sa portare a termine il proprio lavoro.
  • Ricostruisce le fasi più significative per comunicare quanto realizzato.

 

I DISCORSI E LE PAROLE

  • Il bambino sviluppa la padronanza d’uso della lingua italiana e arricchisce e precisa il proprio lessico.
  • Sviluppa fiducia e motivazione nell’esprimere e comunicare agli altri le proprie emozioni le proprie domande, i propri ragionamenti e i propri pensieri attraverso il linguaggio verbale, utilizzandolo in modo differenziato e appropriato nelle diverse attività.
  • Racconta, inventa, ascolta e comprende le narrazioni e la lettura di storie, dialoga, discute, chiede spiegazioni e spiega, usa il linguaggio per progettare le attività e per definirne le regole.
  • Sviluppa un repertorio linguistico adeguato alle esperienze e agli apprendimenti compiuti nei diversi campi di esperienza.

 

METODOLOGIE E ATTIVITA’:

Attività che stimolano la conoscenza nonché l’apprendimento della lingua italiana:

  • Narrazione di racconti, rime, filastrocche e giochi linguistici;
  • Attività ludiche per consentire l’esplorazione, la scoperta, la sperimentazione, la ricerca di informazioni e la formulazione di ipotesi.
  • Introduzione di un primo metodo scientifico- sperimentale (osservare, sperimentare, verificare e verbalizzare) unendolo a quello della ricerca- azione (riflettere, pianificare e agire secondo un progetto condiviso nel gruppo);
  • Rielaborazione di sequenze audio-visive relative alla progettazione;
  • Visione di filmati a tema (es. “La valle incantata”, “Dinosauri”);
  • Utilizzo di vari materiali: das, creta per la realizzazione di fossili, pongo, pasta di sale, ecc.

Si proporranno inoltre attività laboratoriali in piccolo e grande gruppo, ponendo attenzione ai bisogni dei bambini nel rispetto delle singole individualità, nonché dei tempi di apprendimento di ciascuno.

 

TEMPI: da Gennaio a Maggio

DESTINATARI: tutti i bambini di 3,4,5 anni

SPAZI: aule, salone, giardino, palestra.

 

UNITA’ DI APPRENDIMENTO:

  • Dicembre: NATALE

Con il periodo dell’ Avvento  e quidi dell’ attesa scopriremo il vero significato del Natale e ci prepariamo a vivere la nascita di Gesù, con il suo messaggio di amore ,di pace ,di solidarietà, aiutando i bambini a riflettere sul valore dell’ incontro per stare bene e festeggiare insieme ,sollecitandoli a ricercare comportamenti che favoriscono le costruzioni di relazioni positive con gli altrinel rispetto e nel confronto reciproco.

  • Da Gennaio “TANTE SPECIE DI DINOSAURI”

Dopo aver letto un racconto che descrive diversi tipi di dinosauri (tirex, brontosauro, velociraptor, triceratopo, pterodattilo) iniziamo il percorso didattico che approfondisce le diverse specie, invitando i bambini ad identificarsi con una di queste. Quindi, per ciascuna specie, scopriamo insieme alcune curiosità e redigiamo una sorta di carta d’identità. (identikit dei dinosauri).

  • Aprile: PASQUA

Con tale progetto aiuteremo i bambini a capire il vero significato della Pasqua, l’ evento della Resurrezione fondamentale esperienza cristiana. Celebrazione rappresentata attraverso numerosi simboli( l’ ulivo,la colomba,l’ agnellole campane,l’ uovo di Pasqua) che aiutano i bambini a sviluppare molteplici competenze e ad acquisire i concetti fondamentali della fede cristiana.

  • Maggio: “LE TRACCE DEL PASSATO”

Affrontiamo insieme ai bambini diversi argomenti: come si formano i fossili?
Successivamente “giochiamo” con i bambini a riprodurre le impronte dei dinosauri.
Proponiamo inoltre un’uscita al museo di storia naturale e come uscita didattica di fine anno, il parco della preistoria.
Infine proviamo a riprodurre i fossili.

 

VERIFICA E VALUTAZIONE

La verifica e la valutazione del progetto vengono effettuate attraverso:

  • Conversazioni libere e guidate;
  • Attività grafico-pittoriche;
  • Rappresentazione grafica delle attività ludico-motorie;
  • Schede di verifica individuali;
  • Griglie di osservazione per fasce di età;
  • Compito autentico.